• Centralino 0434 546800

Bilancio sociale 2020

Bilancio sociale 2020

L’Assemblea dei soci di Nuovi Vicini ha recentemente approvato il bilancio sociale relativo all’anno 2020, documento importante grazie al quale la Cooperativa può ripensare e rivisitare quanto realizzato, ma soprattutto rendere conto ai propri stakeholders delle attività svolte nel corso dell’anno e dell’impatto che queste hanno avuto sulle persone e sulla comunità di riferimento.

Questa edizione del Bilancio sociale è stata realizzata grazie a un metodo già applicato in altri territori (Friuli Venezia Giulia, Trentino e Veneto prevalentemente), di uno strumento condiviso con molte altre cooperative sociali, trasparente, validato e comparabile: si tratta del metodo ImpACT per la valutazione dell’impatto sociale realizzato dall’istituto di ricerca Euricse di Trento. Il metodo risponde alla recente Riforma del Terzo settore (L. 106/2016, art.7 comma d) e relativi decreti attuativi che non solo richiedono alle imprese sociali (e quindi alle cooperative sociali) di redigere in modo obbligatorio un proprio bilancio sociale, ma stabilisce anche generici obblighi di trasparenza e informazione verso i terzi. 

Il bilancio sociale 2020 racconta e descrive un anno particolare perché, se da un lato la Cooperativa non è rimasta indenne alle conseguenze, rilevanti per qualsiasi organizzazione, della pandemia generata dal COVID 19 e dalle successive restrizioni, dall’altro ha saputo attivare alcuni provvedimenti e riadattamenti che hanno portato al raggiungimento dei propri obiettivi strategici: innanzitutto, la fusione per incorporazione della cooperativa sociale Abitamondo e dei suoi servizi, l’avvio del laboratorio di sartoria sociale T-essere, ma anche la riorganizzazione dell’area progettazione oltre che la creazione dell’area marketing e comunicazione. Tutto ciò, insieme a significative modifiche organizzative ed operative, hanno reso il 2020 un anno importante per Nuovi Vicini, per i propri soci e dipendenti, ma anche per i beneficiari dei servizi e per l’intera comunità.

Dai dati raccolti nel documento di rendicontazione sociale, si delinea il profilo di una cooperativa giovane (il 55% dei lavoratori è under 40), con una forte presenza femminile (71% del totale, con donne inserite non solo nei ruoli più operativi, ma anche in quelli dirigenziali e istituzionali), solida e strutturata grazie al fatto che oltre l’87% dei 44 lavoratori presenti al 31/12/20 ha un contratto a tempo indeterminato e per il 55% di questi è full time.

Emerge poi una cooperativa in grado di offrire servizi qualitativamente e quantitativamente significativi: nel 2020 sono stati seguiti un totale di 945 persone provenienti da 54 Paesi diversi: il 49% ha usufruito dei servizi di accoglienza, il 51% ha ricevuto consulenza e accompagnamento economico. Poi, da una rilevazione della soddisfazione e del benessere degli utenti nei progetti di accoglienza svolta sempre nel 2020, si riscontra che i beneficiari si ritengono contenti (valutando con una media di 9,4 su un punteggio massimo di 10) dei servizi ricevuti dalla Cooperativa e sentono aumentato il proprio senso di fiducia verso gli altri, una maggiore serenità e tranquillità, si sentono più felici, riescono a fare cose nuove e pronti ad aiutare gli altri.

Infine, rilevanti ai fini di una presentazione completa della Cooperativa sono i dati relativi alla situazione economico-finanziaria del 2020. Da mettere in evidenza sono, ad esempio, la buona solidità patrimoniale; il valore della produzione che, nonostante il fatto che sia diminuito nel corso del 2020, posiziona Nuovi Vicini tra le medio-grandi cooperative sociali (a livello nazionale solo il 19% delle cooperative sociali ha un valore della produzione superiore); un’elevata dipendenza da entrate di fonte pubblica, con oltre il 94% del valore della produzione generato dalla vendita di beni e servizi ad enti pubblici.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *