• info@nuovivicini.it
  • Centralino 0434 546800

SIPLA

Sistema Integrato per la Protezione dei Lavoratori Agricoli

Il settore agricolo è notoriamente caratterizzato da un ampio ricorso al lavoro prestato irregolarmente. 

Le rilevazioni effettuate dai servizi ispettivi nazionali mostrano che una quota significativa delle aziende e dei lavoratori del settore primario è caratterizzata da forme di lavoro sommerso, il c.d. lavoro “nero”

Per questo Nuovi Vicini, che da sempre lavora per la tutela delle vittime dello sfruttamento lavorativo, ha aderito al progetto attraverso il Consorzio Communitas, capofila, di cui la cooperativa è parte: il progetto partirà a partire dal secondo semestre del 2020.

La finalità generale del progetto è la creazione di un Sistema Integrato di Protezione per i Lavoratori Agricoli (SIPLA) che prevede azioni di presa in carico di lavoratori vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, a partire dalle attività di emersione ed al loro inserimento socio lavorativo, al ripristino di condizioni di regolarità lavorativa e di inclusione sociale sostenibile. 

In particolare gli obiettivi sono:

  1.   Creare presidi permanenti a favore dei lavoratori stagionali stranieri sfruttati o potenzialmente sfruttati
  2.   Sviluppare un sistema di accoglienza e reinserimento per costruire un’alternativa allo sfruttamento lavorativo.
  3.   Promuovere un tessuto di interventi di informazione e formazione al lavoro insieme ad aziende agricole, fondato su presupposti etici

Il nostro lavoro si basa sulla presa in carico personalizzata e attraverso le azioni e i bisogni del territorio ogni lavoratore seguirà un suo percorso e usufruirà di risposte per raggiungere l’autonomia. 

Con queste azione ci si attende sul territorio un miglioramento delle condizioni dei lavoratori e un maggior coinvolgimento delle imprese.