Alfabetizzazione

Il Progetto di integrazione linguistica nasce dalla volontà di fornire corsi di lingua e cultura italiana ai richiedenti asilo e ai rifugiati accolti presso le nostre strutture del progetto SPRAR;

la possibilità di comunicare è infatti il primo passo in vista di una loro maggiore integrazione sul nostro territorio.

Dopo una prima valutazione del loro livello linguistico, i ragazzi vengono inseriti in un corso interno ed in un corso esterno presso il CPIA (Centro provinciale di istruzione per adulti). Attualmente le lezioni interne alla nostra struttura sono tenute da due operatori e circa una ventina di volontari che gratuitamente hanno dato la loro disponibilità per questa attività.

Il progetto prevede anche l’organizzazione di eventuali corsi mirati a soddisfare le specifiche esigenze dei beneficiari. Al momento sono attivi il corso “Doposcuola”, dedicato ai ragazzi che studiano per il raggiungimento della licenza di scuola media inferiore e il corso “Patente”, pensato per gli utenti che stanno studiando per il superamento dell’esame teorico di scuola guida.

La coordinatrice e gli insegnanti sono a disposizione anche per preparare i ragazzi a colloqui di lavoro e di selezione per corsi di formazione e tirocini; questo lavoro è svolto in collaborazione con l’area integrazione.

Il progetto di integrazione linguistica vuole rispondere in termini organizzativi anche all’esigenza di alfabetizzazione nata dall’emergenza Mare Nostrum, i cui beneficiari sono ospitati nella nostra provincia.

La disponibilità del CPIA ad aumentare il numero dei corsi collaborando con la Cooperativa ha reso possibile un forte incremento dell’offerta formativa linguistica, specialmente a favore dell’utenza più vulnerabile, analfabeti o debolmente alfabetizzati.

Orientamento lavorativo

Questo servizio è destinato ai beneficiare dei progetti della Cooperativa Nuovi Vicini, i cui operatori mettono in essere azioni di accompagnamento dell’utente che sono a loro volta previste nei singoli progetti individualizzati e si sviluppano dall’analisi delle competenze e dei bisogni di formazione dell’utente. Il fine ultimo di questo servizio è il ricollocamento della persona, anche attraverso l’attivazione di stage, borse lavoro o tirocini.

La Cooperativa è accreditata presso la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per l’attivazione di tirocini formativi per persone svantaggiate, ovvero segue tutto l’iter necessario per attivare un tirocinio formativo presso le aziende per le persone facenti parte della categoria svantaggio.

Gli operatori della Cooperativa svolgono il loro lavoro di orientamento lavorativo per i beneficiari, in rete con il Centro per l’impiego di Pordenone e tutti gli enti di formazione della provincia.

Laboratori

  • “Attaccando Bottone”
    Laboratorio sartoriale che vede impiegate le donne dei progetti gestiti dalla cooperativa Nuovi Vicini, nell’ottica sia di creare un momento di socializzazione tra le persone che un occasione per imparare l’arte del cucito a mano e a macchina. Altra peculiarità del progetto è l’utilizzo di materiale di reciclo ovvero di stoffe derivanti da abiti usati recuperati dalle parrocchie che effettuano la raccolta. Si realizzano accessori quali borse, portachiavi ed altri in via di sviluppo. Le ragazze sono seguite da due sarte professioniste che coordinano i lavori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi