Il progetto si propone di trovare soluzioni abitative diversificate e sostenibili per donne con scarse possibilità economiche e si propone di promuovere la creazione di nuovi legami e relazioni utili a “sentirsi a casa”: condividere un ambiente sociale “caldo” e solidale, che permetta un alleggerimento delle condizioni derivanti da situazioni di difficoltà.

A guidare il progetto è un’equipe specializzata, che mette a disposizione operatori esperti nel campo dell’integrazione abitativa e lavorativa e dell’animazione delle reti presenti sul territorio.

Il lavoro dell’equipe e della rete di volontari coinvolti è volto a facilitare la consapevolezza e la risoluzione dei problemi delle donne (in ambito abitativo, lavorativo, relazionale, di gestione dei figli, ecc.) in un’ottica di potenziamento della loro capacità di scelta.

I beneficiari individuati dal progetto sono 10 donne italiane o straniere che presentano le caratteristiche di povertà economica e relazionale, difficoltà di integrazione, violenza familiare o sociale, precarietà o assenza di lavoro, discriminazione.

Le beneficiarie accolte sono coinvolte nella costruzione delle modalità di conduzione degli alloggi e di vita assieme e si impegneranno a contribuire anche economicamente ai costi, qualora le condizioni economiche personali progressivamente lo consentano.

Questo progetto è finanzioato dall’8per 1000 della CEI nell’ambito della realizzzione di progetti Diocesani e la Coperativa Nuovi Vicini risulta essere ente gestore e si avvale del supporto come partener della Cooperativa Abitamondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi